Results_CICC Business Survey

07 十二月 2018

Sono stati presentati oggi  dal  Presidente  della Camera  di  Commercio  Italiana  in Cina, Davide Cucino e dal Vice Presidente Guido Giacconi i risultati del primo CCIC Business Survey a cui ha partecipato un elevato numero di rappresentanti della comunità d’affari in Cina.

Il CCIC Business Survey 2018 è stato realizzato con l’obiettivo di identificare ed analizzare la composizione della comunità Sino-Italiana in Cina – partendo dalla base associativa CCIC ma non limitandosi ad essa - e di indagarne il sentimento relativo alle prospettive delle proprie attività  d’affari  in  Cina.  È  stato  inoltre  fondamentale  per  comprendere  gradimento  e percezione  dei  servizi  offerti  dalla  CCIC  e  raccogliere  suggerimenti,  idee,  proposte  per potenziarne il livello qualitativo.

Il Survey è stato svolto nel periodo luglio-agosto 2018 e il campione rispondende è stato di 265 rappresentanti  di  aziende  di  cui  86%  costituito  da  associati  CCIC.  Il  settore  aziendale predominante  è  stato  quello  manifatturiero  e  a  seguire  quello  dei  servizi.  È definibile  un campione “maturo” essendo quasi la metà delle aziende presenti in Cina da più di 10 anni.

I risultati emersi, allineati per percentuale di risposte a quelli presentati dalle altre Camere di Commercio nazionali presenti sul territorio Cinese (48,6%), (Members’ Redemption at Survey date) Amcham (411) 48,4%, EUCCC (523) 44,5% fanno emergere che la Performance Finanziaria è  prevalentemente  positiva.  Il  70,6%  del  campione  ha  aumentato  di  più  del  5%  le  proprie revenue a livello  globale dal 2016 al 2017  e il 64,9% ha registrato  lo stesso  tipo di aumento considerando  la  sola  area  della  RPC.  Conferma  un  allineamento  al  trend  positivo  globale  e rispetto  al  mercato  cinese.  Particolarmente  positive le  performance  in  Cina che superano  quelle  a livello globale.

Le previsioni per il 2018 sono anch’esse ottimistiche sia per quanto riguarda la Cina sia per quanto riguarda il globale. In particolare per la Cina sono più consapevoli.

“Tra tutti i servizi della CCIC i Working Group, che ora sono 12, sono la spina dorsale della struttura e secondo il campione analizzato sono attivi e producono eventi e iniziative ad alto valore aggiunto” ha commentato il Presidente Cucino.

Il Vice Presidente Giacconi ha inoltre evidenziato che “Parte dei risultati è positiva ma emergono tuttavia criticità per alcune delle quali stiamo già lavorando mentre per altre siamo in fase di discussione interna.”

La CCIC intende offrire il suo supporto alla Task Force Cina istituita presso il MISE tramite le  competenze  dei  propri  Gruppi  di  Lavoro  Settoriali  per  contribuire  a  coordinare  il  flusso comunicativo della comunità italiana nella RPC.

 

Di seguito il link per consultare il relativo articolo pubblicato su “la Repubblica”.

 

Cordiali saluti,

CCIC Team

Copyright ©2016 by China-Italy Chamber of Commerce
Website maintenance by flow.asia
京ICP备06006969号